Estratto
Quando eravamo prede - Carlo D'Amicis

Quando eravamo prede

Quando eravamo prede

3.0 3 5 Scritto da: Carlo D'Amicis Letto da: Francesco Mei
Formato: audio.
Prendete una distesa di boschi incontaminati che sembra il paradiso terrestre. Tracciate una linea sottile che la divida dal nostro mondo. Popolatela infine con una strana stirpe di cacciatori che si veste con le pelli delle prede e utilizza disinvolta i loro nomi: Alce, Agnello, Cagna, Toro, Ghepardo, Leone, e poi Farfalla, Zebra... Esseri umani bestiali o bestie umane? Di sicuro gli abitanti del Cerchio pretendono di vivere immersi nella natura; anzi, di essere essi stessi la natura. Ma che succede se, da un giorno all’altro, tutti gli animali del bosco scompaiono? Se i cacciatori si scoprono improvvisamente affamati, impotenti, malati? Se una scheggia impazzita di civiltà cade tra gli alberi della foresta e li porta a scoprire la religione, il linguaggio, la proprietà privata? Spinti tra le braccia di sentimenti più pericolosi dei loro fucili, come l’amore, la compassione e la paura, ecco che i cacciatori si trasformano in prede.
Lingua: Italiano Categoria: Narrativa Traduttore:

Più informazioni

Editore: Storyside
Pubblicato: 2020-03-06
Durata: 5H 29Min
ISBN: 9789179239398
Recensioni

Come funziona?

1) Crea un account qui sul sito web

2) Attiva la prova gratuita

3) Scarica l’app

4) Inserisci le tue credenziali e accedi all’app

5) Inizia ad ascoltare!

Prova gratis per 14 giorni